Bollettino per i beni culturali dell'Umbria
Anno II Numero 3

Rivista semestrale di divulgazione scientifica

Formato cm. 24x28
pagine 192 a colori
copertina a colori
Prezzo del fascicolo euro 20,00
Europa euro 25,00- Estero euro 30,00
Viterbo 2010

ISSN 1974-3637

Direttore Responsabile: Clara Cutini
Comitato promotore: Sandro Bondi, Maria Rita Lorenzetti, Sivano Rometti, Ernesta Maria Ranieri, Francesco Scoppola
Comitato scientifico di redazione: Gabriele Bandelli, Anna Di Bene, Alessandro Ferretti, Paolo Franzese, Vittoria Garibaldi, Paola Gonnellini, Antonella Pinna, Maria Vittoria Rogari, Marilena Rossi Caponeri, Elisabetta Spaccini, Mario Squadroni, Silvana Tommasoni, Rocca Tricarico
Segreteria di redazione: Paola Mercurelli Salari


Sommario anno II numero 3/2009

Editoriale
Giotto e la basilica superiore di San Francesco ad Assisi. Relazioni tra il ciclo assisiate e la decorazione pittorica della Sala dei Notari a Perugia - Pietro Scarpellini
Perugia, Sala dei Notari: il programma dei dipinti - Irene Hueck

Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Umbria
Per i cento anni della legge di tutela del 1909 -
Francesco Sisinni, Sante Serangeli, Elisabetta Spaccini, Giuseppe Fiengo, Adriano La Regina (con un’introduzione di Francesco Scoppola)
Le principali attività
Francesco Scoppola con Rocco Tricarico, Silvana Tommasoni, Katia Canti, Alessandro Ferretti, Antonella Polidoro
Archivio di Stato di Perugia
Le principali attività - Paolo Franzese
L’archivio di Walter Binni all’Archivio di Stato - Costanza Del Giudice
L’intervento di disinfestazione di materiale archivistico, mediante trattamento anossico, nell’Archivio di Stato - Maria Grazia Bistoni Colangeli
Archivio di Stato di Terni
Le principali attività - Marilena Rossi Caponeri
L’Umbria per “nome e cognome”: dai libri parrocchiali alla rete per combattere il degrado naturale, accidentale e... culturale - Elisabetta David
Archivi in rete - Luigi Di Sano
Alla scoperta di nobili segreti... Le carte della famiglia Farrattini Pojani di Amelia - Letizia Salvatori
Una giornata particolare: il «Premio Gisa Giani» - Aurelia Proietti
Futuristi umbri nelle carte dell’Archivio Centrale dello Stato - Luisa Montevecchi
Orvieto: dal passato il nuovo per la ricerca - Marilena Rossi Caponeri
Soprintendenza archivistica per l’Umbria
Le principali attività - Mario Squadroni
L’acquisizione di archivi privati di famiglie e di persone al patrimonio dello Stato - Emma Bianchi
L’archivio dell’Accademia di belle arti “Pietro Vannucci” - Francesca Ciacci
L’archivio della ThyssenKrupp acciai Terni S.p.A. - Patrizia Zucchetti
L’archivio dell’ingegnere Paolo Basler: l’uomo della ferrovia Spoleto-Norcia - Alessandro Bianchi
L’archivio della Azienda agraria Colle del Cardinale - Alessandro Bianchi
Cerca gli archivi e navigali! - Rossella Santolamazza
Il censimento degli archivi parrocchiali - Elisabetta Bogini
Soprintendenza per i beni archeologici dell’Umbria
Scavi e scoperte 2008 - Maria Rosaria Salvatore
Il Foro romano, l’antica piazza di Assisi - Maria Laura Manca
Assisi, area archeologica sotto il complesso di Santa Caterina - Maria Laura Manca
Gubbio, Mausoleo romano - Luana Cenciaioli
Gubbio, il restauro del Mausoleo. Problematiche e soluzioni - Sergio Vergoni
Perugia, località Strozzacapponi, rotatoria. Necropoli etrusca: la tomba “del letto funebre” - Luana Cenciaioli
Spoleto, località Piazza d’Armi. Aree ATER e strada - Liliana Costamagna
Todi, Duomo. Lavori 2008: notizie preliminari - Francesco Giorgi, Dorica Manconi
Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoantropologici dell’Umbria
Le principali attività - Vittoria Garibaldi
Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici dell’Umbria
Tutela, valorizzazione e gestione del paesaggio e dei beni architettonici nel territorio regionale dell’Umbria - Anna Di Bene
Relazione attività svolta comprensorio ATO 1 - Roberto Minelli
Iniziative e problematiche emerse nell'ambito della tutela dei beni culturali e del paesaggio annualità 2008-2009. Riparazione danni e restauri dopo gli eventi sismici del 1997 - Fabrizio Finauri, Valeriana Mazzasette
Lo studio di fattibilità dell’ex ferrovia Spoleto-Norcia in una prospettiva di valorizzazione del territorio della Valnerina - Bruno Napoli
Regione Umbria
Produzione editoriale - Elisabetta Spaccini
Stato di attuazione del sistema museale dell’Umbria - Antonella Pinna
Il Polo regionale umbro SBN e Sebina Open Library - Maria Vittoria Rogari
La nuova stagione dei servizi bibliotecari: le biblioteche pubbliche di Orvieto e Spoleto - Maria Vittoria Rogari, Maria Luisa Salvadori, Carla Cesarini
Il Master in Conservazione e Restauro delle Raccolte Librarie e Documentarie di Spoleto - Sergio Fatti
IFLA 2009 - Olimpia Bartolucci 186
L’Umbria, la lettura e il mese nazionale del libro - Olimpia Bartolucci 188
Nascere con i libri - Olimpia Bartolucci


Presentazione

Regolarmente prosegue - con questo secondo numero del Notiziario - il complesso piano editoriale
già precedentemente annunciato e che giova qui richiamare e ripetere per sommi capi. Si tratta di un
impegno programmato d’intesa tra la Regione Umbria e l’amministrazione periferica dello Stato, negli
uffici del Ministero per i beni e le attività culturali. A differenza del fascicolo del Bollettino denominato
Rivista e impostato come panoramica di argomenti diversi, con possibilità di approfondimento, il
Notiziario offre una rassegna, per quanto possibile, sistematica delle attività svolte e di quelle programmate.
Indipendentemente dalla periodicità fissata dall’alternanza approssimativamente semestrale dei
numeri del Notiziario e della Rivista, escono poi i supplementi, i Quaderni, studi di carattere monografico
oppure pubblicazioni finalizzate a garantire una ordinata e sistematica memoria dettagliata e
approfondita delle attività culturali svolte: convegni, manifestazioni o esposizioni. Insomma così come
i numeri periodici del Bollettino si articolano in Notiziario e Rivista, pure i supplementi straordinari del
Bollettino stesso (o Quaderni) si articolano dunque tra monografie e atti.
In questo modo si può riassumere la gamma dell’informazione che il Bollettino si propone di offrire,
la varietà dello scambio di opinioni e di studi che intende favorire nel campo dei beni culturali, secondo
quanto già annunciato in apertura dei primi numeri, di taglio diverso l’uno dall’altro.
L’impegno per le due amministrazioni che hanno promosso il Bollettino è continuo e notevole sotto
ogni profilo: molteplici sono le attività richiamate in diverse centinaia di pagine ogni anno, di informazione
a carattere scientifico-divulgativo. E’ un lavoro cospicuo così come lo è per quanti fattivamente
partecipano alla sua realizzazione, e non solo all’interno delle pubbliche amministrazioni che lo hanno
promosso, ma anche al loro esterno, a partire dalla Deputazione di Storia Patria per l’Umbria che,
fin dalla prima impostazione di questo programma ha offerto piena e continua, discreta e appassionata
collaborazione, particolarmente per la Rivista, per la definizione dei programmi e l’avvio degli studi
destinati ad essere pubblicati sui supplementi, cioè sui Quaderni, tra le monografie.
Si rinnova ancora una volta un cenno in ricordo dell’opera avviata nell’Ottocento da Adamo Rossi, già
richiamata su queste stesse pagine, nell’introduzione del Ministro al primo numero del Bollettino dell’Umbria.
In apertura di questo secondo numero di Notiziario, che è poi il terzo del Bollettino, già in questa nota
editoriale si avverte la necessità di anticipare alcuni cenni essenziali di informazione su quanto nel
contempo è avvenuto e su quanto si è fatto.
Le principali novità verificatesi nel corso dell’anno solare 2008 sono consistite nella entrata in vigore
della riorganizzazione attuata con il Decreto del Presidente della Repubblica n. 233 della fine del 2007
e in eventi connessi alla conseguente cessazione delle attività della Soprintendenza mista e alla creazione,
anche in Umbria, della completa articolazione di tutte le distinte Soprintendenze nei diversi settori
disciplinari: lo si è già ricordato in occasione della presentazione del primo numero della Rivista
(il secondo del Bollettino), ringraziando quanti si sono avvicendati nei diversi incarichi.
Tra le novità immediatamente successive vi sono stati due avvicendamenti, nel 2009, alla guida della
Soprintendenza Archeologica e dell’Archivio di Stato di Perugia, con le nomine rispettivamente di Gabriele
Baldelli e di Paolo Franzese: hanno sostituito Mariarosaria Salvatore e Clara Cutini Zazzerini, che
nell’occasione si ringraziano per il grande servizio reso. Inoltre, nel luglio 2009 vi è stata la riforma dell’organizzazione
del Ministero, attuata con Decreto del Presidente della Repubblica n. 91.
In proposito si deve ancora avvertire che con questo numero di Notiziario ha inizio uno slittamento
del periodo di riferimento considerato nella stesura del resoconto delle attività e dei programmi, che
tende per diverse ragioni a spostarsi dall’anno solare all’anno che, con termine mutuato dall’Università,
potrebbe dirsi accademico. Si presentano quindi in questa occasione risultati e programmi relativi
non solo all’anno 2008, ma anche ai primi mesi del 2009.
In relazione all’ottavo centenario della regola francescana e al settimo centenario della presenza documentata
di Giotto in Assisi, viene qui riproposta, in apertura del fascicolo, la conferenza di Pietro Scarpellini
tenutasi nel marzo 2009, in Assisi, accompagnata da un contributo di Irene Hueck: si tratta di
studi che offrono un caposaldo per la datazione delle Storie francescane della basilica superiore, nel
più ampio e sereno riconoscimento dell’opera di quanti vi hanno concorso.
In relazione, infine, al primo centenario della legge di tutela del 1909, tra le molte iniziative assunte per
ricordare il clima nel quale si giunse a quel fondamentale risultato, vi sono state due mostre, a Perugia
e ad Orvieto, due pubblicazioni ed un incontro presso la Sala degli Atti parlamentari del Senato della
Repubblica del quale vengono qui pubblicati gli atti.

 

Silvano Rometti
Francesco Scoppola